Eventi

Donne che sfidano il futuro

La Caritas di Monza presenta il convegno

DONNE CHE SFIDANO IL FUTURO

Sabato 25 febbraio 2017 dalle ore 9 alle ore 12.30

presso URBAN CENTER MONZA - BINARIO 7 via Turati 6 - MONZA

 

 

9:30 - Donne che si raccontanotavola rotonda conduce Emanuela Mancino

11:00 - Esperienze a confronto Spazio Colore: progetto Caritas Monza

11:30 - Riflessioni e stimoliMyzyri Almira di Progetto Integrazione Coop. Sociale

12:30 - Conclusioni di don Massimiliano Sabbadini vice direttore di Caritas Ambrosiana.

 

Per maggiori informazioni: Locandina, Programma

 

Straniero io?

 

L'Associazione LIBERI SVINCOLI in collaborazione con il Comune di Monza

Presenta "STRANiERO iO?"

 

Anteprima assoluta del FILM DOC girato a Monza

 

Giovedì 16 FEBBRAIO 2017 ore 20.30

CINEMA TEODOLINDA

via Cortelonga, 4 - Monza

 

 

Monza, Lombardia, Italia: una città con 123.000 abitanti, 15.000 sono di origine straniera.

Ma cosa significa essere “straniero”?

 

Il film documentario, prodotto da Liberi Svincoli per la regia di Carlo Concina

e Cristina Maurelli, propone le riflessioni di alcuni monzesi di diversa nazionalità,

età e storia personale, considerati “stranieri” per il colore della pelle,

per il modo di parlare, per il velo indossato, per quei pregiudizi, difficili da estirpare,

che tendono a etichettare le persone.

Straniero io?” è un sorprendente mosaico di volti, un mix di parole, sorrisi e pensieri

che mostra quanto la nostra società sia un melting-pot ricco di diversità.

Famiglia e lavoro, discriminazione e solidarietà, emarginazione e integrazione

vengono raccontati dai protagonisti con differenti visioni e punti di vista,

permettendo allo spettatore di riflettere sui grandi cambiamenti sociali in atto.

Il film dà voce a chi normalmente non ne ha, tratta il tema della migrazione

al di là delle ideologie, mettendo a confronto immigrazione passata

con quella più recente ed evidenziandone contrasti e problematiche.

 

Il film è stato realizzato per il progetto “Cronache d’integrazione

con il contributo del COMUNE DI MONZA, attraverso il bando “Opportunità in Rete”,

all’interno dei percorsi di coesione sociale e grazie alla partecipazione di Associazioni e cittadini.

 

La proiezione verrà preceduta da brevi testimonianze di alcune persone

(dei quasi 500) che hanno chiesto a Monza la cittadinanza italiana.

INGRESSO LIBERO fino a esaurimento posti.

 

Per maggiori informazioni: Associazione Liberi Svincoli, Trailer film.

 

Anni migranti

Per maggiori informazioni: NAGA Onlus

 

Giornata della memoria 2017

 

A Monza, in occasione del Giorno della Memoria, sono state organizzate le seguenti iniziative:

 

- Giovedì 26 Gennaio ore 10,00 – 12,00, presso la Biblioteca Triante, via Monte Amiata.

Lettura Scenica, tratta dal libro di Giuseppe Valota “Dalle Fabbriche ai Lager”

a cura degli studenti delle classi III^ della scuola media Leonardo da Vinci.

Sarà presente la sig.ra Milena Bracesco, figlia del deportato Enrico.

Iniziativa a cura della Biblioteca Triante in collaborazione con l’I.C. Don Milani. Per info: tel. 039.731269

 

- Venerdì 27 Gennaio - ore 10.00 - Cerimonia di commemorazione - Stazione di Monza

Inizio cerimonia alla presenza del Gonfalone della città di Monza, autorità cittadine,

rappresentanti delle Associazioni combattentistiche e d’arma.

Benedizione della targa in memoria dei deportati monzesi.

Intervento del rappresentante di A.N.E.D.- Associazione Nazionale ex Deportati.

Intervento del Sindaco di Monza Roberto Scanagatti.

 

- Venerdì 27 Gennaio ore 21.00 presso “La Curt Lunga” Via S. Fruttuoso, 6 - Di Fronte ai Muri - di Angela Villa.

Spettacolo teatrale con letture sceniche sulla Shoah. A cura dell’Associazione Culturale S. Fruttuoso.

Ingresso libero. E’ richiesta la tessera annuale 2016/7 “Amico dell’Associazione” al costo di € 5.

Per info: Associazione culturale S. Fruttuoso – tel. 335 5730379

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 25 Gennaio 2017 16:14)

 

Agire e pensare l'educazione

 

Martedì 31 gennaio 2017, ore 18:30

Via Manara 10, Monza (Presso i locali dell’oratorio San Biagio)

Il Doposcuola San Biagio, nato quindici anni fa grazie all’impegno

e alla determinazione di due mamme, è maturato nel tempo evolvendo

da luogo in cui si fanno i compiti, a spazio ricco anche di proposte ed esperienze diverse,

nel quale si cresce, si gioca, si sta insieme, si impara l’amicizia, la compagnia e il dialogo.

Per indagare e scoprire i segreti di questa esperienza, che si regge sul volontariato

ed è in grado di generare un servizio particolarmente apprezzato da studenti,

famiglie e territorio, sono stati coinvolti i ricercatori Giulia Gobbi e Gerolamo Spreafico,

esperti in Progettazione e Valutazione di percorsi formativi.

Con il loro contributo è stato pubblicato il volume:

AGIRE E PENSARE L’EDUCAZIONE: Esperienze e sperimentazioni del Doposcuola San Biagio

Una storia, un modello che potrà essere d’ispirazione per altre esperienze simili

e che suscita la curiosità di scoprire le tappe, i metodi e gli strumenti

con cui il Doposcuola San Biagio ha reagito alle sfide educative

e ai cambiamenti sociali e culturali di questi ultimi anni nel territorio monzese.

Alla presentazione interverranno:

- Cristina Tomatis Mauri - presidente dell’associazione di volontariato “elab onlus”

- Gerolamo Spreafico - pedagogista e formatore dell’Università Cattolica di Brescia e co - autore del Libro.

- Rappresentanti delle istituzioni e dei servizi pubblici e privati.

 

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , Tel. 393/9037033

 

Wallah Je te jure

Storie di migrazioni forzate verso l’Italia

diretto da Marcello Merletto

Mercoledì 18 gennaio 2017, ore 18.00-19.30

Milano – Fondazione ISMU – Sala Europa, Via Galvani 16

Introduce Laura Zanfrini, Fondazione ISMUSarà presente il regista Marcello Merletto

"Wallah je te jure" racconta le storie di uomini e donne in viaggio lungo le rotte migratorie

dall'Africa occidentale all'Italia, passando per il Niger.

Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e "ghetti" di trafficanti in Niger,

case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche.

L'Europa è una meta da raggiungere ad ogni costo, "Wallah", lo giuro su Dio.

Ma c'è anche chi, provato dalla strada, riprende la via di casa.

 

Per iscriversi: Fondazione ISMU

Per maggiori informazioni: Locandina, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 11 Gennaio 2017 13:59)

 

Un Natale insieme a Monza

Ultimo aggiornamento (Martedì 13 Dicembre 2016 18:41)

 

Incontro CREI 15/12/2016

 

Rapporto ISMU sulle Migrazioni 2016

Per maggiori informazioni: Programma, Iscrizioni.

 
Altri articoli...